lunedì 15 Luglio 2024
HomeAS Roma e PSG raggiungono un obbiettivo per Georginio Wijnaldum
Array

AS Roma e PSG raggiungono un obbiettivo per Georginio Wijnaldum

Il Paris Saint-Germain potrebbe presto liberarsi di un giocatore indesiderato. Georginio Wijnaldum è stato accostato all’AS Roma ed è pronto a trasferirsi nella città eterna.

Aveva tutte le carte in regola per essere una buona mossa. Dopo aver trascorso cinque stagioni con il Liverpool, Georginio Wijnaldum (31 anni) ha deciso di firmare per il Paris Saint-Germain. L’olandese (86 presenze, 26 gol) è arrivato con una solida reputazione, ma non è mai riuscito a trovare il suo posto. Il nativo di Rotterdam è stato utilizzato 38 volte, segnando tre gol e fornendo tre assist, ma con i parigini è stato un po’ una causa persa.

Il centrocampista è stato per breve tempo accostato al Milan, ma è stata l’AS Roma la principale destinazione dei suoi servizi. Un caso che è andato avanti piuttosto velocemente, visto che l’accordo tra i giallorossi e il giocatore è stato trovato rapidamente, come avevamo annunciato in esclusiva. Mentre il suo stipendio è salito a 9 milioni di euro all’anno quando ha firmato per il Paris Saint-Germain, il giocatore ha fatto un forte sforzo finanziario per venire in Italia. La decisione è stata in parte motivata dal suo desiderio di tornare nella nazionale olandese pochi mesi prima dei Mondiali del 2022.

Il PSG vuole un’opzione di acquisto quasi obbligatoria

Secondo quanto riportato mercoledì dal Corriere dello Sport, l’affare si sta avvicinando sempre di più alla conclusione. Se manca ancora l’accordo tra i due club, una parola regna sovrana su questo dossier: ottimismo. I media italiani spiegano che Luis Campos vorrebbe ottenere un’ulteriore garanzia dall’AS Roma con l’inserimento di un’opzione di acquisto obbligatoria subordinata a bonus facilmente raggiungibili. Con il PSG ha un contratto fino al giugno 2024, ma Georginio Wijnaldum potrebbe rappresentare un vero e proprio problema per il PSG se tornasse la prossima estate con un anno di contratto residuo. Il direttore sportivo francese intende limitare i rischi che ciò accada.

Non è il caso dell’AS Roma in questo momento. Un altro argomento di disaccordo è il pagamento dello stipendio del giocatore da parte del Paris Saint-Germain. Come si apprende, l’AS Roma vuole pagare un massimo del 40% dello stipendio del giocatore durante il prestito, mentre il PSG spera in uno sforzo maggiore da parte dei transalpini. Le due parti sono ancora distanti su una serie di questioni, ma sono comunque intenzionate a raggiungere un accordo. I due presidenti, Nasser al-Khelaïfi e Dan Friedkin, hanno un ottimo rapporto e l’AS Roma – che spera anche di ridimensionarsi prima di convalidare questo dossier – ha già messo da parte le altre piste. Tutto procede bene per l’estrazione di Georginio Wijnaldum dal Paris Saint-Germain.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Pubblicità -

ULTIMI ARTICOLI