martedì 5 Marzo 2024
HomePSG: lo sfogo mediatico di Kimpembe che non è piaciuto alla dirigenza!
Array

PSG: lo sfogo mediatico di Kimpembe che non è piaciuto alla dirigenza!

La dirigenza del Paris Saint-Germain si è detta insoddisfatta di un comunicato stampa di Presnel Kimpembe sul suo futuro.

Si tratta di un comunicato stampa che ha fatto molto parlare di sé. Durante l’ultimo incontro della squadra francese a giugno, Presnel Kimpembe, difensore del Paris Saint-Germain, è stato interrogato sul suo futuro nella capitale. E se ci si poteva aspettare il solito discorso da parte dei giocatori quando gli si chiedeva del loro futuro, il parigino è stato molto diverso: “Tutti sanno l’amore che ho per il PSG. Credo che la cosa sia reciproca. Dopodiché, ad agosto avrò 27 anni. In un momento chiave della mia carriera. Il mio prossimo contratto sarà altrettanto importante, quindi aspetto di conoscere la nuova dirigenza sportiva. Sono interessato e credo che dovremo discuterne in tempi brevi”, ha detto, mentre si faceva il nome di Luis Campos per sostituire Leonardo.

Due offerte dal Chelsea

Oggi il quotidiano L’Équipe fa il punto sulla situazione del giocatore mancino, ripercorrendo questa dichiarazione che all’epoca sorprese tutti. Il giornale spiega che internamente questa dichiarazione non è stata compresa, né nei tempi né nella sostanza, soprattutto da Luis Campos. Secondo i media, il club non vuole separarsi da lui, ma sarebbe comunque aperto a una trattativa se il giocatore chiedesse di andarsene, come avviene per gran parte della squadra. L’Équipe ha rivelato un approccio concreto da parte di Thomas Tuchel e del Chelsea. I Blues hanno finora presentato due offerte per il giocatore allenato dal club, tutte rifiutate. Se non partirà quest’estate, inizieranno le discussioni per il prolungamento del suo contratto (è vincolato fino al 2024). Ma fino ad allora, tutto può accadere.

Svelata la maglia da trasferta del PSG

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Pubblicità -

ULTIMI ARTICOLI